venerdì, ottobre 06, 2006

TASTATO

Il disco precedente sembrava buono ma dopo tre ascolti finiva a prender polvere. In effetti non l'ho proprio più ascoltato. Sembra invece che per Saturday Night Wrist (che esce il 31 Ottobre) ci abbian pensato su di più e meglio: è un disco più costruito, più scritto, più arrangiato - meno a testa bassa. Ci sono un paio di pezzi che sono probabilmente fra i migliori del repertorio dei Deftones, particolarmente Beware, il terzo - ma anche quello dopo, Cherry Waves. Poi c'è anche Pink Cellphones, che sembra quasi un pezzo grime, con sotto un beat hip hop secco e minimo: geniale la seconda parte dove la voce di nonsochì (ragazza o donna) comincia a sussurrare delle schifezze fra le quali, sono certo, almeno un omaggio ai Funkadelic, un breve discorso sulla circoncisione e un'analisi del motivo per il quale gli inglesi hanno i denti marci. Interessante. Insomma io un po' pensavo di averli ormai persi e invece no. Meglio così.

Etichette:

4 Comments:

Blogger a. ha detto la seguente minchiata:

a te il grime faceva cacare

6.10.06  
Blogger TS ha detto la seguente minchiata:

Certo che non capisci veramente un cazzo.

6.10.06  
Blogger federico ha detto la seguente minchiata:

L'ultimo omonimo era inascoltabile, non sono mai riuscito a digerirlo e mi faceva un po' tristezza sentirli così. White Pony rimane insuperabile.
A questo punto mi incuriosisce molto il nuovo, prima o poi lo ascolterò...

6.10.06  
Blogger TS ha detto la seguente minchiata:

Si, non è probabilmente bello come White Pony (ma due ascolti son quel che sono)... ma vederli andarsene così mi avrebbe fatto tristezza pur'ammè.

7.10.06  

Posta un commento

<< Home



Andatevene:





Powered by Gayna