lunedì, luglio 23, 2007

MANGIATE MOLTA FRUTTA

Ce l'ho fatta a tornare da ItaliaWave. Faceva talmente poco caldo e c'era talmente tanta ombra che Giovedì malgrado birre e acque in doppia cifra dalle 15.30 a mezzanotte e mezza non ho pisciato nemmeno una volta. Ho perso i Messer Chups causa impegni sopravvenuti. Ho visto in pratica tre concerti o quattro. I Tunng che non son roba per me ma son buffi e divertenti. I Tinariwen che sembrano Demon Cleaner dei Kyuss ripetuta all'infinito e per questo si meritano di stare dalla parte dei Negri Buoni. I The Good The Band & The Queen che mi han fatto venire più sonno di quanto già non ne avessi, malgrado il polverosissimo terreno fosse intriso degli umori dei presenti in adorazione: che vi devo dire? Ah ecco, che a me han strarotto i coglioni. E Tony Allen poteva essere chiunque altro. Cos'altro ho visto? Ai i Mojomatics belli ma sotto il tendone PsychoSerraWave mi colava il cervello dalle orecchie. Joan As Policewoman elegante e stranamente emozionante per una situazione gigantesca così. Due pezzi dei Kaiser Chiefs sentiti da lontano son bastati per andarmene. La birra costava più che al Gods Of Metal. Non sono riuscito a trascinarmi fino a ElettroWave. La realtà è che non ci avrei provato nemmeno con 22°, un venticello fresco, le scarpe comode e un calice di prosecco. Non mi son piaciuti i Tre Allegri Ragazzi Morti, ma non è colpa loro. Come si fa a farsi venir la voglia sotto lo PsychoMicroondeWave è un mistero.

Ah ecco! Una delle cose più importanti di ItaliaWave2007! Ho trovato uno splendido gruppo da odiare - cazzo mi davano talmente tanto in testa che ero felice di averli visti. Sono i Trabant che han suonato sul MainStage il Venerdì. Se questi son quelli che han vinto le selezioni grazie a Satana di non avermi fatto ascoltare gli altri. Il classicissimo esempio di italiani che rincorrono il suono del momento buttandoci dentro tutta la sfiga che possono. Il loro MySpace che non linko li descrive come "music for losers" e mai ho sentito una definizione così perfetta, solo che questi non hanno il romanticismo nè la fierezza dei veri sfigati. Non sono credibili come sfigati. O decidete che ve la volete tirare e allora magari la volta che diventate bravi fate anche bene a farlo, oppure è la gente come voi e come quelli che pensano che siate bravi che uccide il rockn'n'roll. Geniale il cantante che usa le parole inglesi ("Anyway, andiamo avanti...") davanti a quaranta persone su un palco grosso come quello degli U2. Pensa a suonare. Quando esclama "Il prossimo pezzo parla di vestiti!" mi lancio dalla balconata sperando di atterrare male così l'ambulanza mi porta all'ospedale alla svelta. Le canzoni che parlano di vestiti dovrebbero essere illegali.

Seconda cosa pià importante del festival - o meglio del dopo festival: se sei metal la situazione meteorologica intorno a te non ti deve riguardare. E quindi ieri a pranzo si finisce
in tripperia/lampredotteria. Mangio e sudo, bevo vino e sudo, bevo amaro e sudo. Trippa+Lampredotto al cartoccio sono la nuova religione.
Andate qui:


Etichette:

8 Comments:

Blogger P! ha detto la seguente minchiata:

trippa fritta e zighinì di trippa mi mancano ! devo cercare le ricette !

23.7.07  
Anonymous Giulia ha detto la seguente minchiata:

Pssssst, i Trabant sono miei amici.
Ma non glielo dico, che ti hanno fatto cacare.
(Tanto con Gùgol lo trovano lo stesso, il post.)

26.7.07  
Anonymous ila ha detto la seguente minchiata:

A.ME.MI.piacciono.i.Trabant!

1.8.07  
Anonymous chuk ha detto la seguente minchiata:

"a me mi piaci la musica pop"[circo bazooko]

concordo con l'autore del blog i trabant fanno cagare.

"anyway" (ahahah) saluti a giulia(saitenereunsegreto) ;D


chuk

1.8.07  
Anonymous chuk ha detto la seguente minchiata:

www.trabant.it

ecco il link che non hai messo insomma la gente deve pur rendersi cono di che merda hai dovuto sopportare.

trabant mp3

1.8.07  
Anonymous Anonimo ha detto la seguente minchiata:

hi. scusa se esisto. di dove sei? se passi a trieste puoi venire a uccidermi, ti va? noto con dispiacere che mi odi anche se non mi conosci. io penso a suonare. non penso ai vestiti. il pezzo parla di quanto l'apparire conti al giorno d'oggi, that's all. mi fa stare malissimo il fatto che le cose in cui mi impegno vengano recepite così. soprattutto da una persona che linka sul suo blog più o meno tutti i dischi che linkerei anche io. se mi mandi la tua email quando muoio ti mando un invito al mio funerale così puoi fare pipì sulla mia tomba. anyway, grazie. almeno sei sincero
il marcello

4.8.07  
Anonymous Anonimo ha detto la seguente minchiata:

meno male che molti la pensano diversamente da te..certo non si pu� piacere a tutti ma a mi me piasi i trabant.
LaU

4.8.07  
Blogger TS ha detto la seguente minchiata:

Ah marcè, chettedevodi'? Se non son sincero a casa mia... Poi se hai avuto modo di leggere altro allora avrai notato che mi piace metterla giù un po' dura, ma non odio te nè chi suona nel tuo gruppo. La musica però quella si.
Per i due o le due fan dei Trabant: godeteveli! E fate bene a farlo. Sapete con quanta musica di merda mi diverto io?

20.8.07  

Posta un commento

<< Home



Andatevene:





Powered by Gayna