martedì, febbraio 21, 2006

VENERDI' 17

Venerdì, come antipasto a un weekend fatto di sedentarietà, lambrusco, SKY e THC, concertiello di Cave In & Pelican all'Estragon. Due gruppi, secondo me, in discesa. Il primo disco dei Pelican era molto bello: un misto di post-rock, metal intelligente e hardcore. Aveva belle salite e belle discese, e una bella grana. Consistente ma non fangosa. Il disco nuovo, dopo un EP con remix di Sua Maestà, fa semplicemente cascare dal sonno. Dal vivo sono stati ottimi - con un gran tiro, un batterista essenziale ma puntuale e una buona presenza scenica, a parte il fatto che l'assortimento di facce che hanno è impossibile. A Torino, apparentemente, è stato ancora meglio. Passando ai Cave In invece non posso che trovarmi deluso. L'entusiasmo iniziale sull'ultimo disco si è spento e in conclusione, ora come ora, non hanno idea di dove andare. Tornare a fare hardcore da tinte metalliche? Il rock accessibile e leggermente spaziale non ha funzionato - ma anche i rimasugli metallici che han suonato Venerdì erano fiacchetti. Dietro la batteria c'era Ben dei Converge, che è un ottimo batterista ma decisamente un po' troppo fabbro per i Cave In. Finisce col pestare troppo e con l'essere poco lineare e un po' troppo "percussivo", cosicchè tutti i pezzi sembrano avere lo stesso ritmo e la stessa struttura, e i ritornelli sembran tutti uguali, pure. Missà che serve un periodo di pausa e ricostruzione fatta bene.

3 Comments:

Blogger Fabio ha detto la seguente minchiata:

Tu forse lo sai Teo, ma perche' Heartbreak Hotel non lo cacchio buttano giu' una volta per tutte? BTW siamo vicini di stanza folk. E, oltre a portarti solidarieta' di classe, volevo dirti che ho postato qualche giorno fa su Arctic Monkeys. Hugs!

23.2.06  
Anonymous ettor1 ha detto la seguente minchiata:

bella tè!!
pelican a Torino hanno distrutto (soprattutto per il volume da boeing777 in pieno take-off). L'assortimento facce faceva ridere pure lì, ma io sono... aemmm... CADUTO?? (e quindi non le ho notate + di tanto :D) per i cave in non saprei, già coi pelican non capivo più un cazzo, fischiava tutto, sembrava di essere ad una riunione di pastori sardi, dopo la serata...

24.2.06  
Anonymous giulio ha detto la seguente minchiata:

caspita, anch'io volevo andare a sentire i Pelican a firenze... (bastardo di un gabriele)

ciao

11.3.06  

Posta un commento

<< Home



Andatevene:





Powered by Gayna