venerdì, febbraio 10, 2006

A VOLTE E' BELLO CHE RITORNINO

Le persone che mi conoscono sanno che ho un'Ossessione. Viene dalla Norvegia, aveva tre teste, ora ne ha due più una in prestito. Incide dischi. Non molti recentemente, ma per un decennio abbondante pubblicava una ventina di canzoni all'anno, quando non di più. E suonava centinaia di concerti, dei quali molti, anzi moltissimi, avevano me come spettatore. In Italia, Svizzera, Olanda, Germania, ovvero i posti dove vale la pena di vederli suonare di più, perchè hanno un pubblico più caldo e fedele.

La fedeltà è sempre stata alla base di tutto, per l'Ossessione. Per me, per gli altri che sono stati con me, per altri ancora che si incontravano una volta all'anno in un posto spesso freddo e inospitale, almeno fino a quando non salivano sul palco. Da quel momento per due ore e mezza o anche tre era tutto splendido. Poi si pensava a dove dormire e a come arrivare al prossimo concerto. In molti mi hanno dato del pazzo (dalla mamma in giù) e molti altri ancora continuano a farlo ogniqualvolta queste storie passate tornano fuori. Tuti quei soldi, tutte quelle energie. E' la solita vecchia storia della dedizione al rock'n'roll, mica l'ho inventata io, nè potrei incarnarla da capo a piedi 24x7 (troppo pigro e non mi piacciono gli uppers). I Deadheads davano ovviamente la birra a tutti noi fanatici, ma loro aveva
no il culo di stare principalmente in California piuttosto che a Darmstadt.

Beh insomma. L'Ossessione ha perso il batterista, che se n'è andato per altri progetti. Era certamente il più simpatico, il più mediterraneo e il meno norvegese. Per questo e per come suonava certamente mi mancherà. Ma la notizia è un'altra, anzi sono altre due. La prima è oggettiva. C'è un disco nuovo, doppio, e che si chiama Black Hole/Black Canvas. Esce al solito per la Stickman di Amburgo, casa-etichetta-famiglia. Il 24 Marzo prossimo è il giorno fissato. Non vale far finta che non sia io il loro "discografico" in Italia. Lo sono eccome, fierissimo e leggermente sovrappeso. Insomma meglio non gli poteva andare no? Ma nemmeno questo è importante.

La cosa importante è la seconda notizia, più soggettiva. l'Ossessione ha mollato tutte le lungaggini West Coast e 60's per tornare a fare un disco puramente e voluminosamente rock. Rock ad alto volume, suonato piuttosto bene perchè ci san fare e zeppo di melodie e riffoni. Praticamente la sintesi fra un capolavoro (Timothy's Monster) e l'altro (Trust Us) della loro carriera, ma sarebbe meglio dire esistenza. E io mi sono emozionato, e ci ho risentito quel che ci sentivo nel 1996, e 1997, e 1998, e ancora per tre anni dopo almeno. Quello che, inutile girarci intorno, si era un po' perso con le ultime cose, in particolar modo l'ultimo album It's A Love Cult.

In ogni caso, per riassumere:
Il disco nuovo dei Motorpsycho si chiama Black Hole / Black Canvas. Sarà nei negozi italiani Venerdì 24 Marzo. E' doppio e ci sono diciassette canzoni. Ci sarà anche un'edizione limitata molto figa. E suoneranno in Italia persto. 10 Maggio Milano, 11 Rimini, 12 Roncade (TV). Vi basti. Ah no, questa è la copertina:

11 Comments:

Anonymous Johnnymox ha detto la seguente minchiata:

Sono commosso e non vedo l'ora che vengano a spazzare via tutta questa mediocrità. Ma chi sono i nuovi membri? >Gente della Tussler Society?

10.2.06  
Blogger TS ha detto la seguente minchiata:

è il batterista dei 350007 e 7Zuma7 - ma solo dal vivo!

10.2.06  
Anonymous catpower ha detto la seguente minchiata:

cazzo! anche da queste parti c'è gente che i motorpsycho li ha seguiti ovunque... inutile chiedere se il dischetto in questione esce anche in vinile, ovvio che si, vero? vero? forse che la prima volta che li ho visti dal vivo era il 1994? ho la maglietta di thimoty's monster presa al tour...

13.2.06  
Anonymous catpower ha detto la seguente minchiata:

mi sono sempre chiesto perchè quel trattore del batterista abbia lasciato il gruppo...

13.2.06  
Blogger TS ha detto la seguente minchiata:

Esce in doppio vinile lo stesso giorno :-) Io li ho visti la prima volta nel 1995 invece... mi vien la nostalgia...

13.2.06  
Anonymous catpower ha detto la seguente minchiata:

mi viene la commozione. adesso vado nei bagni a piangere di nascosto che davanti ai colleghi non sta bene... intanto canto kill some day... non sono mai stato al rolling stones, è grande abbastanza o si finisce come quella volta al bloom che siam rimasti tutti fuori?

13.2.06  
Blogger TS ha detto la seguente minchiata:

è grande abbastanza decisamente - il problema è che se c'è il tizio col misuradecibel potrebbe non essere abbastanza LOUD.

13.2.06  
Blogger Musica per drogati ha detto la seguente minchiata:

io li ho visti la prima volta all'uscita di Demon Box...mostruosi! L'ho pure registrato quel mitico concerto...solo allora fecero le perle devastanti di "Lobotomizer", se non erro...perlomeno qua in Italia...c'ho pure la magliettina con scritto dietro "Allright, So Maybe I Dreamed It All..." Già, già...dal mitico ep "Mountain"...e fecero pure quella...un concerto della madonna! Il migliore che abbia visto loro fare...

13.2.06  
Blogger Musica per drogati ha detto la seguente minchiata:

Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

13.2.06  
Anonymous sgrunta ha detto la seguente minchiata:

senza tralasciare le storie di vita intrecciate a causa/tramite loro,i tours.qualcuno lo racconterà ai propri figli,ah ah!

23.2.06  
Blogger spike ha detto la seguente minchiata:

Cazzarola, il batterista divoratore di gelati che se ne va....è giusto che non ne abbiano preso un altro (ma solo per live)... sarebbe stato difficile trovare un altro paio di grossi piedi scalzi che zompettasero dietro la batteria...
Il fatto che il nuovo album sia un doppio mi riporta a Trust us ecc.... un passato in cui mi ritrovo e che mi piacerebbe tornasse anche solo su un vinile per 2 ore...

18.3.06  

Posta un commento

<< Home



Andatevene:





Powered by Gayna