martedì, novembre 21, 2006

FROM WRIST TO WRIST

Ultimamente tendo a fissarmi in maniera deficiente su UN disco che mi ascolto per un tempo variabile fra una e tre settimane. L'ultimo e più recente della serie è A Flight And A Crash degli Hot Water Music - che quando uscì consumai per sei mesi buoni: ricordo anche con grande piacere un concerto al Bulk con gli splendidi vecchiacci Leatherface. Gli Hot Water Music erano DIY dalla punta dei capelli agli alluci e per questo meriteranno sempre il massimo rispetto: tour infiniti con le pezze al culo, furgone scassato, dormir per terra e orari infami. E già nel 2001 non erano esattamente dei ragazzini - dopo il concerto al Bulk il chitarrista Chuck era disperato perchè non era riuscito a sentire la moglie e la figlia per tre giorni di fila. Ricordo commosso quasi quanto lui di avergli passato il mio cellulare pregandolo di chiamare, e ricordo bene la faccia felice che ha fatto. Peccato solo che non fossero in casa. Comunque tutto questo non c'entra un cazzo. A Flight And A Crash è uno dei dischi "punk" più belli del mondo, secondo me, e riascoltarlo mi ha fatto sentire benissimo. E spero che succeda anche a voi.
Paper Thin
In The Gray

Etichette:

3 Comments:

Blogger federico ha detto la seguente minchiata:

Un disco assolutamente bellissimo! L'ho consumato a forza di ascoltarlo, e ancora oggi quando lo ascolto mi emoziono!
Bel recupero, mi hai fatto venir voglia di riascoltarlo!

21.11.06  
Anonymous Anonimo ha detto la seguente minchiata:

Ultimamente mi sento un po' punk dentro... lo proverò.

23.11.06  
Blogger TS ha detto la seguente minchiata:

Senti IN THE GRAY!

23.11.06  

Posta un commento

<< Home



Andatevene:





Powered by Gayna