lunedì, maggio 08, 2006

DIHANE

Bel weekend. Una bella città (Firenze) vista en passant, degli amici visti invece molti di più e molto meglio, trovati bene e in forma. Speso un fottio a un ristorante ma la serata è stata comunque a un livello di gayna assoluto. Sopra tuto il resto, s'è organizzato il viaggio di quest'Estate. O meglio, si è deciso un itinerario di quelli che spaccano tutto e adesso cominciano le prove di fattibilità, le telefonate con gli operatori dei voli e... beh basta. Si comincia ad aspettare di partire. Per raccogliere i soldi per questo viaggio abbiamo pensato di investire in tre divise da vigile, pedinare un tot di americani al giorno e appena buttano una carta di cingomma per terra circondarli e cominciare una tirata tipo "cosa cazzo credete di fare questo non è mica l'Iraq, venite qui e fate quel cazzo che volete, ma chi ti credi di essere, l'Italia campa sul turismo, volete rovinarci, sporcare le nostre strade, il Cermis blah blah blah blah blah blah blah blah" e poi multarli. Trenta euro, non di più. In caso si può abbinare a quei trenta euro un'altra finta multa da 130 per resistenza a pubblico ufficiale Centrotrenta più trenta... facciamo centocinquanta perchè sei tu.

Ascolto in treno:
Kieran Hebden & Steve Reid - Exchange Sessions vol. II.
Particolarmente Hold Down The Rhythm, Hold Down The Machines. Il momento in cui si passa dal caos all'ordine è un'illuminazione.

Manu Dibango - Makossa Man
Fa parte della serie di dischi risucchiati in forma digitale settimana scorsa a Madrid. Veramente bello, ma veramente veramente bello. Se proprio devo fare il difficile ogni tanto il sax mi svisa un po' troppo nelle orecchie. Ma proprio per fare il difficile.

Tom Zè - Serie Dois Momentos
Altro disco succhiato a Madrid. Le cose cantate e saudade non fanno per me al momento, le cose più schizzate e registrate strane e bizzare fanno invece decisamente per me.

Mogwai - Happy Songs For Happy People
Avevo voglia di qualcosa di dilatato e tranquillo e malinconico

Pearl Jam - Ten
Rigurgito di gioventù.

Scissorfight - Juggernaut
Legnata pazzesca! Addirittura quasi forse il loro disco più ignorante. Anche se cercare di capire questa cosa è come decidere chi sia più figlio di puttana fra Previti e Moggi.

Etichette:

2 Comments:

Anonymous Anonimo ha detto la seguente minchiata:

ci so arrivato adesso.
mica lo sapevo che c'avevi i'blogghe
diane...la h è da pischelli, for dummies :-)
g

10.5.06  
Blogger TS ha detto la seguente minchiata:

scusa scusaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!! hai ragione. starò più attento.

10.5.06  

Posta un commento

<< Home



Andatevene:





Powered by Gayna