venerdì, novembre 03, 2006

YOU ARE WHAT YOU EAT

Ieri sera uscendo di casa l'ho sentito. Ho capito che era qui, lì, ovunque. Fa freddo finalmente. Non il freddo epidermico che saltava fuori dopo il tramonto o all'ombra nelle scorse settimane. Il freddo vero, quello che senti in fondo sul palato, vicino alla gola, quando respiri. Il freddo dell'Inverno, non quello dell'Autunno. O almeno le prime tracce tangibili di esso. Quanto mi piace.

Su una nota meno norvegese, freddo vuol dire ghiaccio. Applicate il ghiaccio all'ortaggio "verza", raccogliete l'ortaggio, lasciatelo a bollire delle settimane con pezzi di porco, servite e mangiate.

In altre parole: Domenica Cassoeula!

Etichette:

3 Comments:

Blogger prema ha detto la seguente minchiata:

io l'ho gia mangiata ! me l'ha fatta mia suocera 2 settimane fà! buonissima peccato che ci metto 48h a digerirla
ho gia fatto anche la trippa
siccome piace solo a me devo sempre invitare qualcuno per poterla mangiare
se ti piace ti metto in lista , vieni da noi e poi mi insegni a mettere sti cazzo di link
ok ?

4.11.06  
Blogger TS ha detto la seguente minchiata:

Grande Peppo ahahahah!!
Mia madre invece fa la tradizionalista e solo dopo la prima gelata dell'orto e di conseguenza delle verze la prepara... oh sarà una cazzata ma io non vedo l'ora di domani a pranzo ;-)
CI SONO PER LA TRIPPA. E anche per i link ma prima la trippa ahahahahahahah

4.11.06  
Anonymous Anonimo ha detto la seguente minchiata:

dio bestia domami lasagne, e zuppa inglese. sul secondo no bollito perche' le lasagne non sono fatte in brodo, quindi molto probabilmente arrosto ripieno.


come dire:
porco dio



ps caro ts, avrò usato gli accenti corretti...ad esempio dio boia vuole l'accento oppure no?

5.11.06  

Posta un commento

<< Home



Andatevene:





Powered by Gayna