venerdì, dicembre 14, 2007

I SEE THROUGH

Il 2007 manco s'è levato dai coglioni che già si scava il fosso per la trincea psichedelica del 2008. E se il buongiorno si vede dal mattino (anzi dalla tarda serata precedente, oggi è il 14), anche il prossimo anno non c'è rischio che vada a preferire gli upper ai downer. A Gennaio ci lascian tranquilli, ma a Febbraio (forse anche nella stessa settimana, boh) escono il disco nuovo dei Dead Meadow e il disco nuovo degli Earth. Due dischi che, a sorpresa, sembrano speculari. Nel senso che il passo compiuto avvicina i due gruppi che suonano le due versioni più credibili del blues americano di oggi. Come se tutteddue uscissero da una dieta massiccia di Grateful Dead o Allman Brothers o Jefferson Airplane: non perchè suonino Liz Reed ma perchè entrambi riparano, ognuno a proprio modo, in una forma di psichedelia semplice e potente, sempre con un sotteso narcolettico, sempre e comunque un passo (i Dead Meadow) o due (gli Earth) più in là rispetto alla comodità dell'ascoltare "semplicemente rock". Butta bene.
Dead Meadow - Old Growth (Matador)
Earth - The Bee Made Honey In The Lion's Skull (Southern Lord)

Etichette:

2 Comments:

Blogger mr.crown ha detto la seguente minchiata:

earth in tour in italia a fine febbraio. dead meadow a metà aprile

15.12.07  
Anonymous ettor1 ha detto la seguente minchiata:

gli earth li avevamo visti di spalla ai sunn o)))

dead meadow a metà aprile è pettine! mi porto un kg d'erba :D

19.12.07  

Posta un commento

<< Home



Andatevene:





Powered by Gayna